venerdì 7 ottobre 2011

Discorso di Steve Jobs a Stanford

Credo che possa trasmettere a tutti qualcosa...
Discorso di Steve Jobs a Stanford (2005)
È per me un onore essere qui con voi, oggi, alle vostre lauree in una delle migliori università del mondo. Io non mi sono mai laureato. Anzi, per essere onesto, questa è l’esperienza più vicina ad una laurea che mi sia mai capitata. Oggi voglio raccontarvi tre storie della mia vita. Tutto qui, niente di eccezionale: solo tre storie.
La prima storia riguarda l’unire i puntini.
Lasciai il Reed College dopo il primo semestre, ma continuai a frequentare in maniera ufficiosa per circa 18 mesi prima di abbandonare definitivamente. Perché mollai?
Tutto cominciò prima che nascessi. Mia madre biologica era una giovane studentessa di college non sposata e decise di darmi in adozione. Credeva fortemente che avrei dovuto essere cresciuto da persone laureate e fece in modo che tutto fosse organizzato per farmi adottare alla nascita da un avvocato e da sua moglie. Quando arrivai al mando, però, loro decisero all’ultimo minuto che preferivano una bambina. Così i miei genitori, che erano in lista d’attesa, ricevettero una chiamata nel bel mezzo della notte: “C’è un bambino, un maschietto, non previsto. Lo volete?”. Loro risposero: “Certamente”. Solo dopo, mia madre biologica scoprì che mia madre non si era mai laureata e che mio padre non aveva neanche finito il liceo. Rifiutò di firmare le ultime carte per l’adozione. Accettò di farlo mesi dopo, solo quando i miei genitori promisero formalmente che un giorno io sarei andato al college.
Diciassette anni dopo andai al college. Ma ingenuamente ne scelsi uno costoso tanto quanto Stanford e tutti i risparmi dei miei genitori finirono nelle tasse universitarie. Dopo sei mesi, non riuscivo a vederci nessuna vera opportunità. Non avevo idea di quello che avrei voluto fare della mia vita e non vedevo come il college potesse aiutarmi a capirlo. Eppure ero là, a spendere tutti quei soldi che i miei genitori avevano messo da parte lavorando una vita intera. Così decisi di mollare e avere fiducia che tutto si sarebbe risolto nel migliore dei modi. Era piuttosto spaventoso all’epoca, ma guardandomi indietro è stata una delle migliori decisioni che abbia mai preso. Nell’attimo stesso in cui abbandonai il college, smisi di seguire i corsi che non mi entusiasmavano e cominciai invece a frequentare quelli che trovavo più interessanti.
Non fu tutto rose e fiori. Non avevo più una camera nel dormitorio ed ero costretto a dormire sul pavimento delle camere dei miei amici. Riportavo al negozio le bottiglie di Coca Cola vuote per avere i cinque centesimi di deposito e poter comprare da mangiare. E tutte le domeniche camminavo per sette miglia attraverso la città per avere finalmente l’unico buon pasto della settimana all’Hare Krishna. Adoravo tutto questo. E quello che trovai seguendo la mia curiosità e la mia intuizione risultò, solo dopo, essere senza prezzo.
Vi faccio subito un esempio. Il Reed College all’epoca offriva probabilmente la migliore formazione del Paese in calligrafia. In tutto il campus ogni poster, ogni etichetta, ogni cartello era scritto a mano con grafie bellissime. Dato che avevo mollato i corsi ufficiali, decisi che avrei seguito il corso di calligrafia per imparare a scrivere così. Fu lì che imparai i caratteri serif e sans serif, la differenza tra gli spazi che dividono le differenti combinazioni di lettere, quello che rende eccezionale un’eccezionale stampa tipografica. Era bello, storico, artistico e raffinato in un modo che la scienza non è in grado di offrire e io ne ero completamente affascinato.
Nessuna di queste cose però aveva alcuna speranza di trovare un’applicazione pratica nella mia vita. Ma dieci anni dopo, quando ci trovammo a progettare il primo Macintosh, tutto quello che avevo imparato mi tornò utile. E lo utilizzammo tutto per il Mac. E’ stato il primo computer dotato di una bellissimo tipografia. Se non avessi mai lasciato il college e non avessi mai partecipato a quel singolo corso, il Mac non avrebbe probabilmente mai avuto caratteri tipografici differenti o font spaziati in maniera proporzionale. E dato che Windows ha copiato Mac, è probabile che non ci sarebbe stato nessun personal computer con quelle capacità. Se non avessi mollato il college, non avrei mai frequentato quel corso di calligrafia e i personal computer potrebbero non avere quelle stupende capacità tipografiche che ora hanno. Chiaramente, quando ero al college, era impossibile unire i puntini guardando al futuro. Ma è diventato molto, molto chiaro dieci anni dopo, quando ho potuto guardarmi indietro.
Di nuovo, non è possibile unire i puntini guardando avanti; potete solo unirli guardandovi indietro. Dovete aver fiducia che, in qualche modo, nel futuro, i puntini si potranno unire. Dovete credere in qualcosa – il vostro ombelico, il destino, la vita, il karma, qualsiasi cosa. Questo tipo di approccio non mi ha mai lasciato a piedi e ha sempre fatto la differenza nella mia vita.
La mia seconda storia riguarda l’amore e la perdita
Io sono stato fortunato: ho trovato molto presto quello che amo fare. Io e Woz fondammo la Apple nel garage della casa dei miei genitori quando avevo appena 20 anni. Lavorammo duramente e in 10 anni Apple, da quell’azienda fatta di noi due e un garage, si è trasformata in una compagnia da due miliardi di dollari con oltre quattromila dipendenti. L’anno prima realizzavamo la nostra migliore creazione – il Macintosh – e io compivo 30 anni. L’anno seguente fui licenziato. Come si fa ad essere licenziati dall’azienda che tu stesso hai creato? Facile: quando Apple divenne più grande, assunsi qualcuno che ritenevo avesse molto talento e capacità per guidare l’azienda insieme a me e per il primo anno le cose andarono molto bene. Ma poi le nostre visioni del futuro cominciarono a divergere e alla fine arrivammo ad uno scontro. Quando questo successe, la commissione dei direttori si schierò dalla sua parte. Quindi, a 30 anni, io ero fuori. E in maniera piuttosto plateale. Quello che era stato il principale scopo della mia vita adulta era perso e io devastato.
Per alcuni mesi non seppi assolutamente che cosa fare. Mi sentivo come se avessi tradito la generazione di imprenditori prima di me – come se avessi lasciato cadere la fiaccola che mi era stata passata. Incontrai David Packard e Bob Noyce e tentai di scusarmi per aver rovinato tutto così malamente. Fu talmente un fallimento pubblico che presi anche in considerazione l’ipotesi di scappare via dalla Silicon Valley. Ma qualcosa lentamente cominciò a crescere in me: amavo ancora quello che avevo fatto. Ciò che era successo alla Apple non aveva cambiato di un bit questo amore. Ero stato respinto, ma ero sempre innamorato. E per questo decisi di ricominciare da capo.
Non me ne resi conto allora, ma essere licenziato dalla Apple era stata la miglior cosa che mi potesse capitare. La pesantezza del successo era stata rimpiazzata dalla leggerezza di essere di nuovo un debuttante, senza più certezze su niente. Mi liberò dagli impedimenti consentendomi di entrare in uno dei periodi più creativi della mia vita.
Durante i cinque anni successivi fondai un’azienda chiamata NeXT, un’altra azienda chiamata Pixar e mi innamorai di una donna meravigliosa che sarebbe poi diventata mia moglie. Pixar produsse il primo film d’animazione digitale, Toy Story, e adesso è lo studio di animazione più famoso al mondo. In un significativo susseguirsi di eventi, la Apple comprò NeXT, io ritornai alla Apple e la tecnologia sviluppata da NeXT è ora il cuore dell’attuale rinascita di Apple. E io e Laureen abbiamo una meravigliosa famiglia.
Sono sicuro che niente di tutto questo sarebbe successo se non fossi stato licenziato dalla Apple. Fu una medicina molto amara, ma credo che il paziente ne avesse bisogno. Qualche volta la vita ci colpisce come un mattone in testa. Ma non perdete la fede. Sono convinto che l’unica cosa che mi trattenne dal mollare tutto sia stato l’amore per quello che ho fatto. Dovete trovare quello che amate. E questo vale sia per il vostro lavoro che per i vostri affetti. Il vostro lavoro riempirà una buona parte della vostra vita e l’unico modo per essere realmente soddisfatti è fare quello che riterrete un buon lavoro. E l’unico modo per fare un buon lavoro è amare quello che fate. Se ancora non l’avete trovato, continuate a cercare. Non accontentatevi. Con tutto il cuore, sono sicuro che capirete quando lo troverete. E, come in tutte le grandi storie, diventerà sempre più bello con il passare degli anni. Perciò continuate a cercare finché non lo avrete trovato. Non vi accontentate.
La mia terza storia riguarda la morte
Quando avevo 17 anni lessi una citazione che suonava più o meno così: “Se vivrai ogni giorno come se fosse l’ultimo, sicuramente una volta avrai ragione”. Mi colpì molto e da allora, per gli ultimi 33 anni, mi sono guardato ogni mattina allo specchio chiedendomi: “Se oggi fosse l’ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello che sto per fare oggi?”. E ogni qualvolta la risposta era “no” per troppi giorni di fila, capivo che c’era qualcosa che doveva essere cambiato.
Ricordarmi che morirò presto è il più importante strumento che io abbia mai trovato per fare le grandi scelte della mia vita. Perché quasi tutte le cose – tutte le aspettative di eternità, tutto l’orgoglio, tutte le paure di imbarazzi o fallimenti – svaniscono di fronte all’idea della morte, lasciando solo quello che c’è di realmente importante. Ricordarsi che dobbiamo morire è il modo migliore per non cadere nella trappola di pensare che abbiamo qualcosa da perdere. Siete già nudi. Non c’è ragione per non seguire il vostro cuore.
Circa un anno fa mi fu diagnosticato un cancro. Alle sette e mezzo del mattino feci la scansione che mostrava chiaramente un tumore al pancreas. Non sapevo neanche che cosa fosse un pancreas. I dottori mi dissero che si trattava di un cancro che era quasi sicuramente di tipo incurabile e che avrei avuto si e no 3 mesi di vita. Mi dissero di andare a casa e sistemare le mie faccende (che è il codice dei dottori per dirti di prepararti a morire). Questo significa che dovevo prepararmi a dire ai miei figli, in pochi mesi, tutto quello che pensavo di avere ancora una vita per dire. Significa che dovevo essere sicuro che tutto fosse organizzato in modo tale che per la mia famiglia fosse il più semplice possibile. Significa che dovevo dire i miei “addii”.
Vissi con il responso di quella diagnosi per tutto il giorno. Quella sera mi fecero una biopsia, in cui ti infilano un endoscopio giù per la gola, attraverso lo stomaco fino all’intestino per inserire un ago nel pancreas e prelevare alcune cellule del tumore. Io ero sotto anestesia, ma mia moglie – che era lì – mi raccontò che quando i medici videro le cellule al microscopio iniziarono a piangere, perché avevano appena scoperto che avevo una forma di cancro molto rara e curabile con un intervento chirurgico. Mi sottoposi all’intervento chirurgico e adesso sto bene.
Quella fu la volta in cui mi avvicinai di più alla morte e spero che, per qualche decennio, sia anche l’ultima. Essendoci passato, posso parlarvi adesso con un po’ più di certezza di quando la morte fosse per me solo un concetto astratto.
Nessuno vuole morire. Anche le persone che vogliono andare in paradiso non vogliono morire per andarci. Ma comunque la morte è la meta che tutti abbiamo in comune. Nessuno gli è mai sfuggito. Ed è come deve essere, perché molto probabilmente la morte è la più grande invenzione della vita. E’ l’agente di cambiamento della vita. Spazza via il vecchio per far posto al nuovo. Ora, il nuovo siete voi, ma un giorno non troppo lontano diventerete gradualmente il vecchio e sarete spazzati via. Mi dispiace essere così drammatico, ma è la pura verità.
Il vostro tempo è limitato, per cui non lo sprecate vivendo la vita di qualcun altro. Non fatevi intrappolare dai dogmi, seguendo i risultati del pensiero di altre persone. Non lasciate che il rumore delle opinioni altrui offuschi la vostra voce interiore. E, cosa più importante, abbiate il coraggio di seguire il vostro cuore e le vostre intuizioni. In qualche modo loro sanno che cosa volete veramente. Tutto il resto è secondario.
Quando ero ragazzo esisteva una meravigliosa rivista che si chiamava The Whole Earth Catalog, che era una delle bibbie della mia generazione. Fu creata da Stewart Brand non molto lontano da qui, a Menlo Park, e Stewart ci mise dentro tutto il suo tocco poetico. Era la fine degli anni Sessanta, prima dei personal computer e dell’editoria elettronica, quindi la rivista era interamente creata con macchine da scrivere, forbici e polaroid. Era una specie di Google in versione cartacea, 35 anni prima che Google fosse inventato: era idealistica, traboccante di strumenti chiari e concetti meravigliosi.
Stewart e il suo gruppo pubblicarono vari numeri di The Whole Earth Catalog e quando arrivarono alla fine del loro percorso, pubblicarono il numero finale. Era più o meno la metà degli anni Settanta e io avevo la vostra età. Nell’ultima pagina di questo numero c’era una fotografia di una strada di campagna al mattino presto, quel tipo di strada dove potreste trovarvi a fare l’autostop se siete abbastanza avventurosi. Sotto la foto erano scritte queste parole: “Stay Hungry. Stay Foolish”, siate affamati, siate folli. Era il loro messaggio di addio. Stay Hungry. Stay Foolish. Io me lo sono sempre augurato per me stesso. E adesso che vi laureate per cominciare una nuova vita, lo auguro a voi. Stay Hungry. Stay Foolish. Grazie a tutti.

sabato 3 settembre 2011

Ragazzi stasera sono immensamente  felice il mio caro amico fabrizio mi ha insegnato come salvare questo blog e gli sono davvero gratis ho un sorriso che va da un orecchio all' atro!!!

lunedì 29 agosto 2011

Tremate,tremate le Mady son tornate ancora piu' incazzate. Barcollo ma non mollo , vacillo ma non striscio rido canto e me la godo tanto perché, al mio fianco voi tutti restate e mi appOggiate e rincuorate davvero tanto vi voglio bene amici miei!

domenica 28 agosto 2011

La Mia Isola.                                                                          Piena di magici ed intensi profumi,ritratti di uomini e donne,occhi neri.Il vento soffia per portare antiche storie,paladini e saraceni,patria lontana,un intenso dialogo di colori tra il sole e il mare.Un isola sperduta tra cielo ed acqua ,che a stento si distinguono.Violenza ,distruzione e miseria hanno inquinato le vite interiori,drammi e conflitti la mia isola .......

ReadSpeaker Enterprise

ReadSpeaker Enterprise

ReadSpeaker Enterprise

ReadSpeaker Enterprise

http://feeds.feedburner.com/MadyForever

giovedì 25 agosto 2011

Meravigliosi i miei amici de imortacci un app superspassossa creata per iphone e soprattutto iperattivi infatti dopo le fatiche di mortacci eccoli partorire imortacci ridens con le gag dei comici che piu' fan tendenza .Avevo segnalato loro un piccolo  bug  "un difetto di programmazione" Ed ecco che con la loro solerzia e  in un battito di ciglia come per magia l'errore cacciano via e perche' no anche la malinconia!
  I buoni amici sono quelli che sanno stupirvi,
dandovi quello che vi serve e
non solo quello che volete e voi siete davvero strepitosi professionisti della risata e del buon umore con voi accanto non c'e bisogno del dottore seri e qualificati ci fate stare davvero beati e spensierati....Grazie Ragazzi per l'immane lavoro che fate selezioni /correzioni siete instancabili ed i risultati ci sono e sono davvero ottimi continuate cosi..kissoni dalla vostra fedelissima Maddalena Celotto.   http://www.facebook.com/pages/iMortacci-Ridens/214706738581653   ; http://imortacci.com/it/ridens/player/20286877/  http://www.facebook.com/iMortacci  ; http://imortacci.com/it/player/20482537/
Dal mio diario!!!! Correva l'hanno ...27 Gennaio  1998     Caro Diario,la mia vita scorre veloce ed impetuosa come un mare in tempesta,perennemente mutevole e piena di contrasti sempre alla ricerca di nuove avventure di nuove amicizie che quasi sempre si dissolvono nel vento consumate dal ricordo e dal dolore che provoca l'illusione di aver trovato qualcosa di vero e che non possono compensare il tempo perso a cercarle e che poi si rivelano diverse dalle mie aspettative.Le mie emozioni,sono in continuo tumulto,scaraventate sugli scogli appuntiti del mondo.Gente mi guarda,mi sorride,ma i loro sorrisi,sono celati dalle menzogne.Mi guardo attorno ma  non vedo nulla ,nessuno che possa   raggiungermi,che possa comprendermi.Io Bambina, Io Donna, Io  Persona,Io la mia Amica piu' cara, Io la sola che mi soveramente capire come nessun altro sembra saper fare.Io Paura e Rabbia...Io un Mare che si sta per prosciugare;la realta' di questo mio piccolo mondo e' cosi' dura che posso solo affermare...ci resta solo una possibilita' quella di Sognare!!! By Maddalena Celotto For You: Mady
::                                                                     

La Piccola Casa: Spuma di caffè shakerato con crema al whiskey (Bai...

La Piccola Casa: Spuma di caffè shakerato con crema al whiskey (Bai...: Da alcune estate, in quel di Genova, nei bar va abbastanza di moda il caffè shakerato, probabilmente anche nelle altre città ma per lo men...

Le Ricette Di Zia Fedora: TAGLIATELLE CON FIORI DI ZUCCA E FUNGHI

Le Ricette Di Zia Fedora: TAGLIATELLE CON FIORI DI ZUCCA E FUNGHI: INGREDIENTI per 4/5 persone 400g di tagliatelle 250g funghi 12 fiori di zucchina 1 noce di burro 1 spicchio d'aglio rosmarino sale e ...

Non ci posso credere! Sgarbi: "Ho almeno una quarantina di figli" www.noncipossocredere.com Clicca per leggere la notizia.vantate can che te ga na bela coa !!!!! Sindaco de che dovrebbe solo vergognarsi questo mentecatto arrogante il re dei pagliacci si pascia si vanta el scapa davvero una persona degna di rispetto di sicuro ha tutto il mio disprezzo questo rinco in abito da sera!!

martedì 23 agosto 2011

Currently reading Le cassette degli attrezzi di Mashable (la lista delle liste) - maestroalberto at: http://www.maestroalberto.it/2007/08/03/le-cassette-degli-attrezzi-di-mashable-la-lista-delle-liste/
Giuramento di Ippocrate

Consapevole dell'importanza e della solennità dell'atto che compio e dell'impegno che assumo, giuro:

  • di esercitare la medicina in libertà e indipendenza di giudizio e di comportamento;
  • di perseguire come scopi esclusivi la difesa della vita, la tutela della salute fisica e psichica dell'Uomo e il sollievo della sofferenza, cui ispirerò con responsabilità e costante impegno scientifico, culturale e sociale, ogni mio atto professionale;
  • di non compiere mai atti idonei a provocare deliberatamente la morte di un paziente;
  • di attenermi nella mia attività ai principi etici della solidarietà umana, contro i quali, nel rispetto della vita e della persona, non utilizzerò mai le mie conoscenze;
  • di prestare la mia opera con diligenza, perizia e prudenza secondo scienza e coscienza e osservando le norme deontologiche che regolano l'esercizio della medicina e quelle giuridiche che non risultino in contrasto con gli scopi della mia professione;
  • di affidare la mia reputazione esclusivamente alla mia capacità professionale e alle mie doti morali;
    di evitare, anche al di fuori dell'esercizio professionale, ogni atto e comportamento che possano ledere il prestigio e la dignità della categoria;
  • di rispettare i colleghi anche in caso di contrasto di opinioni;
    di curare tutti i miei pazienti con eguale scrupolo e impegno indipendentemente dai sentimenti che essi mi ispirano e prescindendo da ogni differenza di razza, religione, nazionalità, condizione sociale e ideologia politica;
  • di prestare assistenza d'urgenza a qualsiasi infermo che ne abbisogni e di mettermi, in caso di pubblica calamità, a disposizione dell'Autorità competente;
  • di rispettare e facilitare in ogni caso il diritto del malato alla libera scelta del suo medico, tenuto conto che il rapporto tra medico e paziente è fondato sulla fiducia e in ogni caso sul reciproco rispetto;
  • di astenermi dall' "accanimento" diagnostico e terapeutico;
    di osservare il segreto su tutto ciò che mi è confidato, che vedo o che ho veduto, inteso o intuito nell'esercizio della mia professione o in ragione del mio stato.
Come creare un album con le foto digitali http://it.over-blog.com/Come_creare_un_album_con_le_foto_digitali-1228321781-art284636.html

lunedì 22 agosto 2011

Stasera mi e' capitato in mano casualmente(Bugia!!!!) un mio vecchio diario datato 30 novembre 1987 . E  questa e' una delle poesie che ho scritto all'epoca.      Mi    Dicono..............................................Mi  dicono che sei un bambino:lo so;ma sei un bambino meraviglioso!!!!!!!!!!Mi dicono che sto sbagliando lo so; io sbaglio sempre!!!Mi dicono che devo smettere di ricordare ;lo so,ma e' l'unica cosa che mi resta.Mi dicono che devo dimenticarti;lo so ma non posso perche 'TI  AMOOOOOOOOO!!!!!!!!!!! By Maddalena

Semplicemente "io" http://youtu.be/XOV2FJpA1eI

video


Messaggistica istantanea
  • maddalena310Skype

Sito Web

E-mail
  • maddalena.celotto@facebook.com
  • m34029857@yahoo.it
  • mady70@hotmail.it

Facebookhttp://facebook.com/maddalena.celotto

sabato 20 agosto 2011

Adoravo Leroy Johnson ovvero Gene Anthony Ray mory a soli 41 anni 14 novembre 2003 di infarto cerebrale ricordo ancora i tabloid pascersi sulla sua morte facendo risaltare il fatto che fosse sieropositivo io ricordo un grande ballerino venuto dalla strada con un pizzico di strafottenza e un bel sorriso ,ricordo un corpo imponente scultoreo librarsi in aria senza peso era un
readspreaker come si installa nel proprio blog

venerdì 22 luglio 2011

DENOMINAZIONE DEL MEDICINALE MabThera 500 mg (10 mg/ml) concentrato per soluzione per infusione 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Ogni soluzione contiene 10 mg/ml di rituximab. Ogni flaconcino monouso contenente 500 mg di rituximab. Il rituximab è un anticorpo monoclonale chimerico murino/umano ottenuto con tecniche di ingegneria genetica, costituito da una immunoglobulina glicosilata con le regioni costanti IgG1 di origine umana e con le sequenze della regione variabile della catena leggera e della catena pesante di origine murina. L’anticorpo viene prodotto utilizzando una coltura di cellule di mammifero in sospensione (ovariche di Hamster Cinese) e purificato con cromatografia affine e scambio ionico, incluse procedure specifiche di inattivazione e rimozione virale. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. 3. FORMA FARMACEUTICA Concentrato per soluzione per infusione. Liquido limpido e incolore. 4. INFORMAZIONI CLINICHE 4.1 Indicazioni terapeutiche Linfoma non-Hodgkin (LNH) MabThera èDENOMINAZIONE DEL MEDICINALE MabThera 500 mg (10 mg/ml) concentrato per soluzione per infusione 2. COMPOSIZIONE QUALITATIVA E QUANTITATIVA Ogni soluzione contiene 10 mg/ml di rituximab. Ogni flaconcino monouso contenente 500 mg di rituximab. Il rituximab è un anticorpo monoclonale chimerico murino/umano ottenuto con tecniche di ingegneria genetica, costituito da una immunoglobulina glicosilata con le regioni costanti IgG1 di origine umana e con le sequenze della regione variabile della catena leggera e della catena pesante di origine murina. L’anticorpo viene prodotto utilizzando una coltura di cellule di mammifero in sospensione (ovariche di Hamster Cinese) e purificato con cromatografia affine e scambio ionico, incluse procedure specifiche di inattivazione e rimozione virale. Per l’elenco completo degli eccipienti, vedere paragrafo 6.1. 3. FORMA FARMACEUTICA Concentrato per soluzione per infusione. Liquido limpido e incolore. 4. INFORMAZIONI CLINICHE 4.1

Max Gazze' - La Favola Di Adamo Ed Eva

Le microinterazioni e l’importanza dei link nei tweet

Le microinterazioni e l’importanza dei link nei tweet

http://www.delfo.forli-cesena.it/ssrighi/2001_2002/diritti_umani/famenelmondo.htmhttp://www.delfo.forli-cesena.it/ssrighi/2001_2002/diritti_umani/famenelmondo.htm

Queen - 'Who Wants To Live Forever'

oh my god this day and very bad 'for me, my eyes dry as the desert in the heart of the void in the mind to forget I miss Freddie amazingly inexorably and I am going to watch the stars in order to see that friendly face and fraternal cry for eternity

Zucchero Overdose d'amore

mercoledì 13 luglio 2011

lucio battisti il mio canto libero


breveheart vs safri duo remix Marco Pagano feat dj Tessaid (Claudio f.)p...

Google - Inviti disponibili per Google+ (bilancia1988)

Google - Inviti disponibili per Google+ (bilancia1988)

Verifica che l'annuncio venga pubblicato sul tuo sito

Verifica che l'annuncio venga pubblicato sul tuo sito

Protezione Account: Applicazione scam su Facebook promette accesso dir...

Protezione Account: Applicazione scam su Facebook promette accesso dir...: "Sono in molti gli utenti che vorrebbero provare Google +. Google ha presentato il suo nuovo prodotto ad una “cerchia” ristretta di utenti, ..."

domenica 3 luglio 2011

Lady Gaga - Poker Face (Video Oficial)

Il 3 luglio del 1971 moriva a Parigi Jim Morrison, il cantante dei Doors detto il Re Lucertola, vero idolo degli anni' 60 e ancora oggi mito indiscusso ...
Be definire semplicemente jim un cantante e' davvero limitarne il genio io lo ricordo per gli aforismi la poesia la meravigliosa profondita di pensiero un anima bella che e' stata divorata dai fans e dalle insidie della vita...jim e' in ogni luogo dove ci sia amore ovunque vi sia un ricordo di lui ....tra i pensieri che piu amo ci sono questi due:  le poesie hanno i lupi dentro tranne una la piu' meravigliosa di tutte;lei danza in un cerchio di fuoco e si sbarazza della sfida con una scrollata.                         Non e' la morte che separa ma la mancanza d'amore!!! mi manchi jim mi sei sempre mancato....                                                                                           
 Amici volevo farvi partecipe di quanta positivita' ci sia nella vita mia!!! In realta vado tra l'umor nero il realismo e l'astremismo effettivamente non conosco le vie di mezzo o e' tutto nero o rigorosamente rosa di positivo ho solo il gruppo sanguigno ma come si dice a cremona piutost de gneent le mei putost

giovedì 30 giugno 2011

Inserire adsense tra i post homepage, categorie e tag in wordpress, aumentare CTR

Inserire adsense tra i post homepage, categorie e tag in wordpress, aumentare CTR

Scrivere articoli ottimizzati con le tecniche seo

Scrivere articoli ottimizzati con le tecniche seo

Siti Web - Lista di tutti gli aggregatori di blog e feed italiani (Ghido)

Siti Web - Lista di tutti gli aggregatori di blog e feed italiani (Ghido)

Mady Baby Slideshow

Mady Baby Slideshow: "TripAdvisor™ TripWow ★ Mady Baby Slideshow ★ to Cremona. Stunning free travel slideshows on TripAdvisor"

paura d'amare scena finale

Profumo di donna - scene migliori

Non è mai troppo tardi - scena finale

Non è mai troppo tardi - scena finale

Non è mai troppo tardi - scena finale

TMNews - Musica/ Justin Timberlake tenta di salvare My Space

TMNews - Musica/ Justin Timberlake tenta di salvare My Space

TMNews - Musica/ Justin Timberlake tenta di salvare My Space

TMNews - Musica/ Justin Timberlake tenta di salvare My Space

Aicu Spot TV - Salute

sabato 25 giugno 2011

It's My Life

La vita? un viaggio in treno!

Io sono qui

non aggiungere giorni alla vita ma vita ai giorni!!

Vi sono girni memomorabili nelle nostre vite, in cui incontriamo persone che ci fanno fremere come ci fa fremere una bella poesia o una bella canzone,persone la cui stretta di mano e' colma di tacita comprensione il cui carattere dolce e generoso dona alle nostre anime ,desiderose e impazienti una pace meravigliosa. Forse non le abbiamo mai viste prima e magari non attraverseranno mai piu' il sentiero della nostra vita,ma l' influsso  della loro tranquillita' e umanita' e' una libagione versata sul nostro malcontento e sentiamo il suo  tocco salutare come l'oceano sente la corrente della montagna che rinfresca le sue acque salate.

The Communards - Don't Leave Me This Way

venerdì 24 giugno 2011

"Runaway Train" w/lyrics ~Soul Asylum

Statuto

Statuto

Pink Floyd Hey You HD

una vecchia sensazionale saluta tutti su facebook

Francesco Nuti - Puppe a Pera.MP4

A te ti puzza il culo

Minchioline

Tantum Verde - Famiglia Bocchinara

iPhone 4 Parodia - ITA

Miklos Feher

Miklos Feher - Un angelo in campo

THE TWINS-Face to face (heart to heart)

THE TWINS-Face to face (heart to heart)

Vasco Rossi-Blasco Rossi

mercoledì 22 giugno 2011

Beneeeeeeeeeeeeeeee   l'incubo continua !!!! Dopo 41 anni di silenzio ho deciso di dare fiato alle trombe e creare il mio primo blog ardua e' stata la scelta del nome dapprima Nikita il nome di battagliacome softgunner poi sombady to love a kind of magic innuendo naturalmente in commemorazione del mitico gruppo  rock britannico, formatosi a Londra nel 1971, composto dal cantante e pianista Freddie Mercury,al quale va il mio costante ricordo ma cosi' facendo avrei un po' offuscato memorie altrettanto vivide di persone a me care uno di loro per esempio ( jim) diceva non e' la morte che separa ma la mancanza d'amore come non dirmi daccordo infatti ascoltando un brano di freddie di jim di kurt cobain di michael jackson non riesco a capacitarmi che le loro stelle guidino la nostra da un mondo parallelo ma sento sul mio volto e sul mio cuore la calda carezza delle loro voci finche' canteremo le loro canzoni reciteremo i loro versi innalzeremo loro la lode essi ci cammineranno a fianco ........